Loader
SBIANCAMENTO DENTALE PROFESSIONALE - Studio dentistico Spinetto
1100
post-template-default,single,single-post,postid-1100,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

SBIANCAMENTO DENTALE PROFESSIONALE

SBIANCAMENTO DENTALE PROFESSIONALE

Cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti sullo sbiancamento dentale, il trattamento estetico più richiesto dai nostri pazienti

Cos’è lo sbiancamento dentale?

Lo sbiancamento dentale é un trattamento estetico che prevede una “pulizia in profondità” dello smalto e della dentina.

Che sostanza si usa per lo sbiancamento e come agisce?

Le sostanze impiegate per lo sbiancamento dentale sono il perossido di idrogeno e il perossido di carbammide, che mediante un processo di ossidazione trattengono le sostanze cromofore (pigmenti colorati) del dente permettendone lo schiarimento. 

Quali tipi di sbiancamento dentale esistono?

Esistono essenzialmente due tecniche per effettuare uno sbiancamento:

  • Domiciliare: prevede la realizzazione di mascherine personalizzate per il paziente, che viene istruito all’applicazione del gel sbiancante: dopo aver spazzolato i denti e aver applicato il gel all’ interno delle ferule, le indossa per un diverso numero di ore (spesso durante la notte) in base al tipo di sostanza scelto dal professionista.
  • Ambulatoriale:  questo tipo di sbiancamento viene realizzato dal professionista (igienista o odontoiatra) direttamente in studio in circa un’ora e mezza . La concentrazione  di perossido é maggiore rispetto al trattamento domiciliare e quindi più aggressivo sui tessuti dentali. 

Per entrambe le tecniche é consigliata preventivamente una seduta di igiene orale professionale. 

Quanto tempo ci vuole per un trattamento di sbiancamento dei denti?

Lo sbiancamento domiciliare prevede generalmente l’applicazione del gel di perossido per 6 ore al giorno per 8-9 giorni. 

Lo sbiancamento ambulatoriale prevede solitamente una seduta di circa un’ora e mezza. 

Quali sono le controindicazioni?

Lo sbiancamento dentale é una terapia e come tale necessita di una diagnosi effettuata da un professionista che ne valuti le indicazioni e possibili controindicazioni. 

L’effetto collaterale più frequente durante un trattamento sbiancante dei denti é un aumento transitorio della sensibilità agli stimoli termici e ad alcune sostanze, per esempio quelle acide.  É bene precisare che la sensibilità é assolutamente transitoria e scompare un volta terminato il trattamento.

Posso fidarmi dei prodotti sbiancanti esistenti in commercio come strisce adesive, dentifrici e penne sbiancanti?

Il rischio nell’utilizzo di questi prodotti da banco è la mancata diagnosi del professionista odontoiatra e la possibile insorgenza di danni procurati da un’errata applicazione nel cavo orale. 

 Per saperne di più prenota un appuntamento presso il nostro studio!